Home

Uno sguardo di genere per costruire un futuro sostenibile

Il Laboratorio sostiene l’Obiettivo 5 dell’agenda 2030 dell’ONU: parità di genere

undefined


Laboratorio Obiettivo 5 è un gruppo aperto a tutte le soggettività, che promuove la parità di genere e la giustizia socio-ambientale come condizioni imprescindibili per uno sviluppo realmente sostenibile.

QUESTA SETTIMANA NEL SITO

3° appuntamento della rassegna Fuori Luogo:

FUORI LUOGO. Vivere e convivere con le differenze nel quotidiano è un ciclo di eventi sul tema delle differenze sociali, curato da un coordinamento di associazioni del territorio di Bassano del Grappa, con il patrocinio del Comune. La rassegna, che durerà da giugno 2022 a maggio 2023, proporrà conferenze pubbliche, spettacoli teatrali, filmati e laboratori per aprire un dialogo, nello spazio della città e tra più generazioni, sul complesso e attuale tema delle molte differenze che attraversiamo e abitiamo nella nostra condizione umana nei vari cicli della nostra vita.

Scrivici o clicca qui per avere maggiori informazioni sugli eventi in programma!

EVENTI REALIZZATI:

Giovedì 23 giugno 2022, ore 20.30, sala Chilesotti del Museo Civico di Bassano del Grappa:

Fuori Luogo. Corpi, spazi e pratiche che fanno la differenza”

Incontro di apertura della rassegna che ha proposto una lettura delle differenze in chiave intersezionale, per riflettere sulla complessità delle pratiche, dei percorsi, delle norme sociali e degli spazi che “fanno” la differenza.

Relatore: Prof. Giuseppe Burgio (Università di Enna “Kore”) pedagogista interculturale e intersezionale.


SIDE EVENT:

Giovedì 23 giugno 2022, dalle 17:00 alle 18:30, giardino di Villa Angaran San Giuseppe di Bassano del Grappa

“Fuori Binario. Bisessualità maschile e identità virile” di Giuseppe Burgio (Mimesis, 2021, pp.204)

PRESENTAZIONE CON L’AUTORE

Evento curato da Oltrevia, Laboratorio Obiettivo 5 e Circolo Tondelli, di Bassano del Grappa


Venerdì 15 luglio 2022, ore 20.30, Auditorium A. Vivaldi, Cassola:

Rita e il Giudice. Storia di Scelte, padri e mafia

Spettacolo teatrale, scritto e diretto da Marco Artusi con Evarossella Biolo. A trent’anni dalla strage di via D’Amelio costata la vita al giudice Paolo Borsellino e a agli e alle agenti di scorta, lo spettacolo racconta la storia di un’altra vita stroncata a causa di questa strage, quella di Rita Atri, che aveva trovato nel giudice Borsellino l’unica persona che la poteva proteggere. Senza di lui si è trovata fuori luogo e si è persa.





IN EVIDENZA, TRA RACCONTI, TESTIMONIANZE E SPUNTI PER RIFLETTERE

VocabolAria

VocabolAria, una sorta di scrigno di parole da custodire, nasce da un evento che il laboratorio ha organizzato, in piena campagna elettorale, il 2 settembre 2020. Ci interessava confrontarci con alcune candidate non tanto per fare propaganda, quanto per provocare e provocarci sull’importanza del linguaggio e dell’attenzione ad esso.  È stato un momento importante eContinua a leggere “VocabolAria”

Zoom boom…

Zoom boom: faccia viso volto. Sono arrivata agli anta senza dovermi troppo occupare del mio aspetto. Scansando abbastanza placidamente e nell’ordine: i richiami di mia madre, i consigli delle amiche, le occhiate scettiche dei colleghi. E poi arriva il covid con le riunioni a distanza. Adesso? Ero quasi alla pace dei sensi. C’ero ormai, eroContinua a leggere “Zoom boom…”

LINGUAGGIO GIURIDICO, LINGUAGGIO DI GENERE

Contributo di Anna Taras Riportiamo un estratto dalla formazione tenutasi per Laboratorio Obiettivo 5 sul tema “Linguaggio giuridico, linguaggio di genere”, durante la quale abbiamo cercato di comprendere quanto e se il linguaggio di genere appartenga a quello giuridico. A partire dalla seconda metà del XIX secolo, l’affermarsi della donna nel mondo produttivo-lavorativo, ricoprendo ruoliContinua a leggere “LINGUAGGIO GIURIDICO, LINGUAGGIO DI GENERE”

Privacy e Cookies